• Mari

SOS dalla Sfattoria degli ultimi- fermiamo la strage



contatto: lasfattoriadegliultimi@gmail.com

FB https://www.facebook.com/sfattoriadegliultimi

Via Arcore 92, Roma

Informiamo che la Sfattoria degli ultimi ha ricevuto da parte della ASL Roma1 la notifica di abbattimento di tutti gli animali che lì vi abitano.

È stato immediatamente presentato un ricorso al TAR da parte della struttura e di diverse associazioni.

L'istanza cautelare presentata congiuntamente al ricorso è stata rigettata, ma il ricorso segue il suo percorso.

Da giorni c'è un presidio permanente per fermare questa inaccettabile violenza.


Qui le informazioni su cosa si può fare per aiutare a fermare queste uccisioni.

hashtag campagna: #sfattoriaVIVA

  • Per chi volesse fare una donazione a favore della Sfattoria degli Ultimi l'IBAN è IT59Q3608105138248819348827 intestato alla responsabile del progetto Paola Federica Samaritani. Per inviare invece una ricarica PostePay scrivete alla mail di contatto e riceverete i dati.


  • Se puoi e per il tempo che puoi raggiungi il presidio permanente presso la Sfattoria degli Ultimi (Via Arcore 92, Roma) Importante che ognuno sia autosufficiente in tutto (cibo e acqua, caricabatterie e powerbank, eventualmente tenda/sacco a pelo...).

  • Con i mezzi pubblici: arrivare a Flaminio (metro A) uscire dalla metro e recarsi alla stazione dei treni per Viterbo, prendere il treno con destinazione Viterbo, Sant’Oreste e Catalano e scendere alla fermata Sacrofano. All'uscita dalla stazione, attraversate le rotaie nel borgo c’è una chiesa. Guardando la chiesa alla vostra destra seguite la via fino al semaforo. Alla vostra sinistra inizia via Arcore. Il numero 92 è alla fine della via. Qui ci sono gli orari dei treni per Viterbo che fermano a Sacrofano https://m.e656.net/orario/collegamenti/flaminio/sacrofano.ht

  • Per informarsi su ricevere o dare passaggi e/o organizzarsi con altru questo il link alla chat per persone che da tutta Italia e anche dall'estero si stanno organizzando per raggiungere la Sfattoria degli ultimi https://t.me/+X_27Bucp81tkMDk0

Se non puoi raggiungere fisicamente la Sfattoria puoi:

Attenzione al linguaggio ed alla comunicazione. Il formato deve essere verticale, non più di 10 secondi e mandato ad Ago di Animal Rebellion (Telegram @agostino_dimasi) che provvederà al montaggio. Entro e non oltre lunedì mattina. Se il video viene registrato anche in altre lingue va più che bene.


  • Partecipare al bombardamento telefonico:

Dip. Sanità animale:

Sede: Piazza Santa Maria della Pietà, 5

Direttore Dott. Mario Frega

Tel. +39 06 6835.4801 - +39 06 6835.4802

Orario apertura al pubblico: da lun a ven ore 9.00-12.00

Sede: Ida Baccini, 80

Tel. +39 06 7730.5809

Orario apertura al pubblico: lun-mer-ven ore 10.00-12.00


  • Partecipare al mail bombing:

indirizzi a cui scrivere:

PEC protocollo@pec.aslroma1.it

PEC dipei.dipartimento@pec.politicheagricole.gov.it

PEC protocollo@regione.lazio.legalmail.it


PEC protocollo.gabinettosindaco@pec.comune.roma.it



ps.: dalle caselle pec è possibile inviare email sia ad indirizzi certificati che normali, non è possibile il contrario quindi quando invii la pec aggiungi pure tutti gli indirizzi, quando invii email normale non includere le pec


****Testo (personalizzabile) da inviare****


PREMESSO CHE:

  • L'ordinanza del Ministero della Salute prevede che gli animali non destinati a scopi alimentari non vengano toccati. Dal ministero della Salute è arrivata una circolare di chiarimento la quale specifica che non è prescritto l’abbattimento obbligatorio di tutti i suidi ma solo di quelli allevati per la produzione di alimenti. L'informazione è stata comunicata alla LAV dal Direttore Generale Pierdavide Lecchini. Come riportato sul sito del Ministero della Salute: [...] "La Peste suina africana (PSA) è una malattia virale che colpisce suini e cinghiali. Altamente contagiosa e spesso letale per gli animali, non è, invece, trasmissibile agli esseri umani..."

  • In Gazzetta Ufficiale viene esplicitamente escluso l'abbattimento dei suini non destinati alla produzione di alimenti: [...] "Completare entro quindici giorni a far data dall'emanazione della presente ordinanza la macellazione dei suini detenuti all'interno di tutti gli allevamenti che detengono suini, cinghiali o loro meticci, esclusi i suini non destinati alla produzione di alimenti..."

  • Le misure di controllo della peste suina africana riportate sul sito del Ministero della Salute relative agli animali non destinati ad uso alimentare non contemplano, né prescrivono alcun ordine di abbattimento:

[...] "identificazione e registrazione dei suini detenuti per finalita' diverse dagli usi zootecnici e dalla produzione di alimenti"; [...] "individuazione di ogni struttura non registrata in BDN (banca dati nazionale) che detenga, anche temporaneamente e/o a qualsiasi titolo, cinghiali o suini anche se non destinati alla produzione di alimenti" [...] "il servizio veterinario della ASL territorialmente competente, in presenza di suini detenuti per finalita' diverse dalla produzione di alimenti verifica il rispetto di quanto previsto dal dispositivo direttoriale DGSAF prot. n. 12438 del 18 maggio 2022;"

  • L'ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) reputa l'operazione attualmente in vigore (inteso gli abbattimenti) non efficace e quindi non necessaria.

CONSIDERATO CHE:

  • La Sfattoria Degli Ultimi é un luogo in cui vi sono animali, nello specifico soprattutto suidi, salvati da condizioni di maltrattamento tutti censiti presso la ASL di riferimento con microchip in quanto registrati come animali non DPA (non destinati ad uso alimentare).

  • L'ASL RM1 ha dato linee guida severissime (doppie recinzioni e corridoi sanitari) che la Sfattoria Degli Ultimi ha provveduto a mettere in pratica.

  • Gli animali della Sfattoria Degli Ultimi vivono quindi isolati senza poter avere alcun contatto con l'esterno, quindi non vi è alcun pericolo di contagio tra animali e di conseguenza non vi è alcun impatto sulla salute pubblica.

  • Considerando inoltre l'esiguità di casi di cinghiali positivi alla PSA riscontrati ed avendo questi suini a disposizione anche dei capannoni chiusi, le possibilità di infezione sono ancora più esigue.

  • Sono animali che hanno già visto il lato peggiore della loro vita negli allevamenti, prima di essere accolti dal rifugio, e che adesso vedono pendere sulla propria testa una condanna a morte.

  • Questa è una gravissima violenza, una vera e propria strage.

  • Non abbiamo il diritto di ergerci a padronx del mondo e decretare la morte di altri esseri viventi che abitano come noi il pianeta.

  • Esprimo con forza l'urgenza e la necessità di rivedere la decisione di abbattimento evitando questo massacro.

LASCIAMO STARE I RIFUGI CHE SVOLGONO L'IMPORTANTE FUNZIONE DI OFFRIRE SPAZI DI RIGENERAZIONE E DI VITA in un mondo che ingabbia, sfrutta e uccide.


LASCIAMO STARE GLI ANIMALI CHE CI VIVONO e rispettiamo il loro percorso di uscita dalla violenza


GIÚ LE MANI DALLA SFATTORIA DEGLI ULTIMI E DA TUTTI GLI ALTRI RIFUGI!


Ne hanno parlato



227 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti